Campitello Matese

Stazione sciistica d’inverno e complesso polifunzionale d’estate. Scopri di più!

Fino agli anni sessanta la località disponeva di un solo stabile: il Rifugio Iezza utilizzato come ricovero dai pastori che d’estate salivano in quota per far pascolare le greggi. In quegli anni già le prime comitive cominciavano a salire per sciare e per passare le ferie per via dell’aria limpida che vi si respirava; negli anni settanta arrivò il boom che portò alla realizzazione di molte delle strutture ancor oggi presenti, tra le quali la stazione sciistica.

La stazione sciistica può contare su circa 40 km di piste per lo sci alpino, con 4 seggiovie e 2 sciovie ed 1 tappeto trasportatore. Dal 2016 in funzione anche la nuova seggiovia Capodacqua. Le piste: 2 azzurre per principianti, 8 piste rosse di media difficoltà, 3 piste nere per gli sciatori più esperti. 3 piste sono omologate dalla Federazione Internazionale Sci per gare internazionali. 3 anelli di varia difficoltà per lo sci di fondo vengono battuti nel pianoro a valle degli impianti di risalita.

La località è nota agli appassionati di ciclismo per essere stata diverse volte sede di arrivo di tappa del Giro d’Italia: la prima nel 1969, l’ultima nel 2015

Anche d’estate il complesso offre varie attrazioni quali

Trekking

escursioni in montagna nei luoghi più belli ed affascinanti come “Le Tre Finestre”, Monte Miletto e la “Grotta delle Ciaole“.

Equitazione

A disposizione degli ospiti ci saranno i cavalli e la guida per una bella passeggiata nel Pianoro di Campitello Matese

il complesso è dotato anche di piscina e campi da pallacanestro,  pallavolo, ed un campo polivalente di calcetto e tennis. I campi sono forniti anche dell’impianto di illuminazione.